Home > Cronologia


Cronologia Fabrianese

a cura di Teseo Tesei

  Fonti 2000 a.c. - 0 0 - 996 d.c. XI secolo XII secolo XIII secolo XIV secolo  
  XV secolo XVI secolo XVII secolo XVIII secolo XIX secolo XX secolo XXI secolo  

 


0 - 996 d.c.

g m anno evento fonte
    0 INIZIO ERA CRISTIANA  
    69 Cristiani perseguitati da Nerone fuggono da Roma e si insediano a Pierosara costruendovi un castello G05
    90 Roma concede agli Umbri la cittadinanza romana B02
    101 Tito Auridio Neceforo, di Tuficum,  centurione nella prima campagna contro i Daci C01
    105 Il cinese Tsai Lun ottiene un foglio di carta stendendo su setaccio stracci, canapa e corteccia macerati nell'acqua U02
  4 105 L'imperatore Traiano  imbarca le sue truppe in Ancona per la seconda campagna contro i Daci  U02
    112 Nobili nocerini edificano il castello di Belvedere C03-M02-S04
    138 L'attidiate Quinto Camurio, tribuno della IX legione ispanica, senatore romano, questore urbano ed edile curule  R01
    197 Papa Vittore II invia nel folignate, quale suo delegato, il vescovo Feliciano B02
    237 I Nocerini vendono il castello di Belvedere ai Camerti per la somma di 6.000 scudi B02-G05
    271 I Romani dell'imperatore Aureliano sconfiggono gli Alamanni ed i Vandali sul fiume Metauro U02
    408 Alarico, re dei Visigoti, invade le Marche e devasta Tuficum C03-P01
    410 Alarico devasta Attidium, Sentinum, Matilica e Tadino giungendo fino a Roma B02-S04-G04
    411 Profughi di Attidium, Tuficum e Sentinum si rifugiano a Castelvecchio e Collamato S04
    455 I Vandali di Genserico saccheggiano Roma G04
    465 Geronzio vescovo della diocesi di Camerino di cui fa parte l'intera valle del Giano G02
    476 Gli Eruli di Odoacre mettono fine all'Impero Romano d'Occidente G04-U02
    487 Equizio, vescovo di Matelica, partecipa al Concilio di Roma P04
27 2 493 Gli Ostrogoti di Teodorico invadono le Marche sconfiggendo gli Eruli U02-B02
    500 (Circa) I Bizantini si attestano sulla Pentapoli (Rimini, Pesaro, Fano, Senigallia, Ancona) U02
    501 Bonifacio vescovo della Diocesi di Camerino G02
    529 San Benedetto da Norcia si stabilisce, con i suoi monaci, in Montecassino P03
    535 Il generale bizantino Belisario occupa la Sicilia - Inizia la guerra fra Goti e Bizantini U02
    537 2.000 cavalieri bizantini di Giovanni Vitaliano scorrazzano per il Piceno  (distruzione di Tuficum) P02
    538 Vitige, re dei Goti, assedia Ancona incendiandone la cattedrale che situata fuori le mura P02-G08
    539 Nel solo Piceno muoiono di fame circa 50.000 contadini P02-U03
    539 I Bizantini di Belisario assediano e prendono Auximum ed Urbino P02
    545 I Goti di Totila occupano San Severino, Camerino, Assisi ed Auximum U02
17 12 546 I Goti di Totila si impadroniscono di Roma P03
  2 551 La flotta gotica pone l'assedio alla bizantina Ancona P02-U02-G08
    551 La flotta bizantina distrugge quella Gotica dinanzi a Senigallia  P02-U02
  6 552 Totila, re dei Goti, saccheggia l'intera citt di Ancona P02
15 7 552 Narsete, generale bizantino, sconfigge Totila fra Sassoferrato e Gualdo Tadino (tra Marischio e San Cassiano) U02
16 7 552 I Goti, sono inseguiti dai Bizantini fino a Tagina (Gualdo T) dove vengono annientati. Totila va a morire a Caprara  U02
    555 Severo vescovo della Diocesi di Camerino G02
    558 Scosse di terremoto - in Ancona crolla il tempio italico di Afrodite Euplea del IV sec. A.C. B06
1 4 568 I Longobardi di Alboino occupano Pesaro, Ancona e Urbino - Crollano le Marche romane P02-U02
    569 Grave carestia in tutto il Piceno Z01
    570 I Longobardi occupano Camerino e ne fanno un ducato U02
    571 Il longobardo Alboino assegna a Faroaldo I il ducato di Spoleto B02
    590 I Bizantini costruiscono la fortezza di Fossato di Vico U02
    590 I Longobardi conquistano Gualdo Tadino U02
    591 Epidemia di peste in tutta l'Italia centrale Z01
    592 Arnolfo, duca di Spoleto, chiude ogni comunicazione fra Roma e Ravenna P03
    598 I bizantini contrattaccano riconquistando Osimo U03
7 6 600 San Venanzo, vescovo di Luni,  muore all'et di 80 anni a Tuficum (Albacina) e l viene sepolto C01
    610 Maometto inizia a predicare l'Islam agli Arabi U02
    617 Pesaro contesa fra Longobardi, Bizantini e la Chiesa U02
    632 Muore Maometto P03
    634 Inizia l'espansione araba P03
    649 Glorioso vescovo della Diocesi di Camerino G02
    653 I Longobardi si convertono al cristianesimo U02
    680 Nella tregua fra Bizantini e Longobardi viene definito il "Corridoio Bizantino" (fra Roma e Ravenna) Z1-P03
    680 Felice vescovo della Diocesi di Camerino G02
    712 I longobardi di re Liutprando riconquistano Osimo ed Ancona U03
    741 Papa Zaccaria ottiene la restituzione di Ancona, Osimo ed Humana (Donazione di Sutri) U03
    751 Due soldati cinesi,cattuirati nella battaglia di Talas, svelano ai musulmani la tecnica di fabbricazione della carta S09
    751 I Longobardi di Astolfo occupano Ravenna - Fine dell'Esarcato bizantino G04-U02
    756 Desiderio, re dei Longobardi, cede al Papa Ancona e Osimo U02
    772 Desiderio conquista Senigallia, Montefeltro e Gubbio U02
  1 773 Papa Adriano chiede l'intervento dei Franchi di Carlo Magno contro i Longobardi di Desiderio P02-P03
15 1 774 Desiderio, re dei Longobardi, distrugge Sentinum M04
  6 774 A Pavia, Desiderio capitola dinanzi a Carlo Magno C03-P03
22 10 774 I Sentinati fuggenti iniziano la costruzione del castello di San Donato M02
    776 Presunta origine, od incremento, di Castelvecchio (ora zona Santa Caterina - Fabriano) M02
    787 Alberto dei Sassi cede alle monache benedettine la rocca di Valdisasso C05-M04
15 11 800 Carlo Magno giunge in Ancona con un potente esercito U02
25 12 800 Carlo Magno incoronato imperatore da Papa Leone III U02
    801 Pipino, figlio di Carlo Magno, asserisce che Cancelli appartiene al ducato di Spoleto, gastaldato di Nocera U01
28 1 814 All'et di 72 anni, Carlo Magno muore di pleurite ad Aquisgrana U02
    839 Ancona viene saccheggiata dai pirati Saraceni condotti dall'ammiraglio Saba B04-G08
    840 I pirati Saraceni giungono a depredare Gualdo Tadino, Gubbio e Nocera B02
    841 Ancona e la costa dalmata vengono devastate dai Saraceni P03
    845 Ancona viene nuovamente saccheggiata dai pirati saraceni B04
    846 I Saraceni risalgono il Tevere con 70 navi, raggiungono Roma e profanano la tomba di San Pietro P03
    847 Scosse di terremoto - gravi danni in Ancona ed in tutto il Piceno B06
    848 Ancona viene invasa dai Saraceni B06
    850 L'imperatore Lotario I assegna a Monaldo I la contea di Nocera B02
21 5 878 I Saraceni espugnano Siracusa P03
    883 I Saraceni incendiano l'abbazia di Montecassino (19 monaci uccisi) P03
    888 I feudatari Longobardi eleggono re Berengario I P02
    891 I Saraceni incendiano l'abbazia di Farfa U02
    896 Berengario I distrugge definitivamente Tuficum e Attidium C06
    941 Grande carestia in tutta l'Europa occidentale L02
    950 (Circa) Erezione della prima abbazia di Santa Maria d'Appennino sul passo di Croce d'Appennino  G02-U01
    950 Berengario II si fa nominare re d'Italia inimicandosi Papa Giovanni XII P02
14 2 962 L'imperatore Ottone I, chiamato dal Papa, sconfigge Berengario II asserragliato nella rocca di San Leo P02-U02
    976 Il conte Tarulfo di Monte Marte costruisce il castello di Porcarella M02
    979 Romualdo degli Onesti (San) fonda, nei pressi di  Fonte Avellana, l'eremo di Santa Croce G02-C07-C09
    981 Il gastaldato di Pierosara viene eretto pre volere dell'imperatore Ottone II U01
    990 Il cartaro Morozzi da Fabriano usando stracci di lino, inventa la carta bambacina S07-A03
    990 (Circa) Fondazione dell'abbazia di San Vittore alle Chiuse R01
    995 Il castello di Fabriano elegge annualmente i propri Consoli M02-G05
27 6 996 Di ritorno da Roma, l'imperatore Ottone III si accampa nella citt di Plestia (nella piana di Colfiorito) S06
    996 L'imperatore Ottone III, aiutato dai conti di Nocera, distrugge la ribelle Gualdo Tadino B02
    996 Rodolfo di Monaldo III erige i castelli di Orsara e Somaregia C05

 

<<< periodo precedente

periodo successivo >>>


- 2004 Fabriano Storica -